Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x

Gentile visitatore

Scarica qui la toolbar di Alexa

Aiuterai così questo sito web a crescere e

darti maggiori informazioni.

Ogni volta che tornerai su questo sito

Alexa lo ricorderà

 

Grazie


 

Affermazione: "Le maschere non funzionano"

Indossare una maschera non è certamente una garanzia di ferro che non ti ammalerai: i virus possono anche trasmettere attraverso gli occhi e minuscole particelle virali, note come aerosol, possono penetrare nelle maschere. Tuttavia, le maschere sono efficaci nel catturare le goccioline, che è una delle principali vie di trasmissione del coronavirus, e alcuni studi hanno stimato una protezione di circa cinque volte contro la sola barriera (sebbene altri abbiano trovato livelli di efficacia inferiori).

Se è probabile che tu sia in stretto contatto con qualcuno infetto, una maschera riduce la possibilità che la malattia venga trasmessa. Se stai mostrando i sintomi del coronavirus o sei stato diagnosticato, indossare una maschera può anche proteggere gli altri. Quindi le maschere sono cruciali per gli operatori sanitari e di assistenza sociale che si prendono cura dei pazienti e sono consigliate anche ai familiari che hanno bisogno di prendersi cura di qualcuno che è malato - idealmente sia il paziente che l'assistente dovrebbero avere una maschera.

Tuttavia, le maschere probabilmente faranno poca differenza se stai solo camminando per la città o prendendo un autobus, quindi non è necessario acquistare all'ingrosso una grande quantità.

Affermazione: "Si sta trasformando in una tensione più mortale"

Tutti i virus accumulano mutazioni nel tempo e il virus che causa Covid-19 non è diverso. Il modo in cui i diversi ceppi di un virus si diffondono dipende dalla selezione naturale: le versioni che possono propagarsi più rapidamente e replicarsi efficacemente nel corpo saranno le più "efficaci". Ciò non significa necessariamente più pericoloso per le persone, poiché i virus che uccidono le persone rapidamente o li rendono così malati da renderli inabili possono avere meno probabilità di essere trasmessi.

L'analisi genetica condotta (in inglese) da scienziati cinesi su 103 campioni di virus, prelevati da pazienti a Wuhan e in altre città, ha evidenziò subito due principali ceppi, denominati L e S. Sebbene il ceppo L sembrasse essere più prevalente del ceppo S (circa Il 70% dei campioni apparteneva al primo), il ramo S del virus era la versione ancestrale.

Il team dietro questa ricerca ha suggerito che ciò potrebbe indicare che la varietà L è più "aggressiva", o si trasmette più facilmente o si replica più velocemente all'interno del corpo. Tuttavia, questa teoria è speculativa in questa fase: non ci sono ancora stati confronti diretti per vedere se le persone che catturano una versione del virus hanno maggiori probabilità di trasmetterlo o soffrono di sintomi più gravi.


Affermazione: "Non è più pericoloso dell'influenza invernale"

Internet Accredited Business - Click For Ratings

 

 

nuove professioni digitali